Ultimo aggiornamento 16.01.2018 - 16:07

Investimenti e turnover, l'Anpci vince-Italia oggi

  • 29 Lug, 2016
Pubblicato in: Contabilità e Bilancio
TAG:
Letto: 1363 volte

L' vince in Parlamento. Due cavalli di battaglia dell'Associazione sono infatti stati approvati nel corso dei lavori parlamentari su due provvedimenti molto importanti per i comuni: il decreto enti locali (dl 113/2016) e la riforma della contabilità degli enti territoriali che modifi ca la legge n. 243/2012.

Nel decreto enti locali è stato approvato un emendamento che allenta il turnover a favore dei comuni medio-piccoli: fi no alla soglia dei 10 mila abitanti, gli enti che nell'anno precedente hanno registrato un rapporto dipendentipopolazione inferiore a quello individuato per gli enti in dissesto potranno assumere fi no al 75% (a fronte del 25% fi ssato dall'ultima legge di stabilità) della spesa dei cessati nell'anno precedente. Resta fermo il limite del 100% per gli enti che fi no allo scorso anno erano esenti dal Patto. Si tratta di una proposta che l'Anpci ha portato avanti da sempre al pari di quella sull'estensione al 2017 e 2018 del rientro del fondo pluriennale vincolato nel pareggio di competenza permettendo cosi di poter utilizzare l'avanzo di amministrazione per realizzazione di opere. Una modifi ca inserita al senato nel provvedimento di riforma della contabilità degli enti locali. «Tale proposta era stata avanzata dalla nostra associazione in sede di conversione del decreto legge milleproroghe, attraverso un emendamento presentato dall'onorevole Mino Taricco (Pd), ma allora non venne accolta. Ancora una volta si dimostra che quando il governo ci ascolta, grazie all'intervento del ministro per gli affari regionali, Enrico Costa, i frutti positivi per i comuni e per il paese si raccolgono», ha commentato la presidente Franca Biglio.

Pubblicazioni in evidenza

Twitter

legenda     In presenza
legenda     Webinar
legenda     Seminari