Ultimo aggiornamento 26.11.2020 - 9:07

Comuni: Anci, mai dato assenso a nuovi criteri di riparto taglio spending review

  • 07 Giu, 2013
Pubblicato in: Contabilità e Bilancio
TAG:
Letto: 306 volte

‘’L’ANCI non ha mai dato alcun assenso alla proposta del Governo in merito alla modifica dei criteri di riparto del taglio di 2 miliardi e 250 milioni adottata in sede di conversione del decreto legge n. 35’’. E’ quanto sottolinea Alessandro Cattaneo, Presidente f.f. dell’Associazione dei Comuni italiani.

‘’Torniamo a ribadire l’insostenibilita’ del taglio – aggiunge Alessandro Cosimi, Coordinatore delle Anci regionali - e chiediamo al Governo di adottare un provvedimento per modificare le regole vigenti ,nonche’ per riportare il taglio ad una cifra finanziaria sostenibile’’.

‘’I Comuni non possono sopportare una riduzione di risorse cosi’ gravosa – concludono Cattaneo e Cosimi - e’ necessario che il Governo ne prenda atto’’.

‘’L’ANCI non ha mai dato alcun assenso alla proposta del Governo in merito alla modifica dei criteri di riparto del taglio di 2 miliardi e 250 milioni adottata in sede di conversione del decreto legge n. 35’’. E’ quanto sottolinea Alessandro Cattaneo, Presidente f.f. dell’Associazione dei Comuni italiani.

‘’Torniamo a ribadire l’insostenibilita’ del taglio – aggiunge Alessandro Cosimi, Coordinatore delle Anci regionali - e chiediamo al Governo di adottare un provvedimento per modificare le regole vigenti ,nonche’ per riportare il taglio ad una cifra finanziaria sostenibile’’.

‘’I Comuni non possono sopportare una riduzione di risorse cosi’ gravosa – concludono Cattaneo e Cosimi - e’ necessario che il Governo ne prenda atto’’.

Twitter

Focus


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari