Ultimo aggiornamento 30.11.2022 - 10:55

Progetto LIFE REthinkWASTE: incontri formativi IFEL su PAYT e KAYT

  • 18 Ott, 2022

Il 25 e 26 ottobre workshop su tariffa puntuale e approccio KAYT a Bari e a Lecce.

Il progetto LIFE REthink WASTE, di cui IFEL è partner, è entrato nel vivo dell’azione di diffusione dei risultati e delle conoscenze acquisite nel corso della sperimentazione realizzata nelle aree pilota.

In particolare, IFEL è responsabile dell’attuazione di un programma nazionale che prevede la realizzazione di workshop di formazione – affiancamento per illustrare ai Comuni e agli altri attori del settore rifiuti due strumenti per migliorare le performance ambientali – e non solo - del servizio: l’innovativo approccio KAYT (Know-as-you-throw, conosci quello che butti) e la tariffazione puntuale (approccio PAYT, Pay-as-you-throw, paga per quello che butti).

Il progetto in breve

LIFE REthinkWASTE è un progetto finanziato dal Programma LIFE dell’Unione Europea avviato nella seconda metà del 2019 e che si concluderà a fine gennaio 2023. L’obiettivo dell’iniziativa, che coinvolge undici partner di quattro paesi UE, è di mettere a punto, sperimentare e diffondere presso le autorità locali un modello per migliorare la gestione dei rifiuti basato sugli approcci PAYT e KAYT: in estrema sintesi, i sistemi di tariffazione puntuale, che attuano il principio “paga per quello che butti” possono essere integrate con strumenti che utilizzano anche i “big data” per fornire regolarmente a cittadini e aziende informazioni personalizzate e dettagliate sulla (loro) raccolta differenziata, combinando strumenti tecnologici come messaggi via app, gamification, etc., incontri con addetti al servizio e incentivi di carattere economico e/o sociale.

In pratica, in aggiunta – oppure in alternativa - alla leva economica e ai “segnali di costo” possono essere utilizzate leve di matrice “culturale” e comportamentale che forniscono stimoli per aumentare la conoscenza e la consapevolezza degli utenti, e quindi incrementare il livello di partecipazione e adesione ai comportamenti richiesti.

Questi strumenti contribuiscono a migliorare i risultati ambientali della raccolta differenziata (riduzione della frazione residua non riciclabile, aumento dei rifiuti differenziati), ma anche - contemporaneamente l’equità delle tariffe - e il livello di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini.

Nell’ambito del progetto REthinkWASTE, l’approccio KAYT è stato sperimentato per circa un anno in quattro aree pilota: a Bassano del Grappa (VI) da ETRA SpA (che è anche il soggetto capofila del progetto) e dal Comune di Bitetto (BA), che utilizzano entrambi anche la tariffazione puntuale, e poi a Varese (Lombardia) e a Sant Just Desvern (Comune dell’area metropolitana di Barcellona, in Spagna); altre tre municipalità catalane - Santa Elulàlia de Ronçana, Cardedeu ed El Brull -, poi, hanno condotto una sperimentazione parziale.

Le iniziative di formazione e affiancamento

Dopo la conclusione della fase di sperimentazione del KAYT e l’elaborazione dei risultati ottenuti, è stato avviato il Vauchering Action Plan per promuovere e favorire la diffusione dell'approccio KAYT-PAYT mediante eventi di formazione, attività di coaching e supporto, che deve raggiungere circa 230 comuni nella UE (130 in Italia, di cui 50 a livello nazionale: questo il target di IFEL).

Dopo una fase di scouting per individuare le aree in cui operare, il mese di ottobre si è aperto con due workshop organizzati da IFEL a Foligno (PG) in collaborazione con l’Autorità Umbra Rifiuti e Idrico (AURI). Agli incontri, dal taglio formativo e laboratoriale, hanno partecipato i soggetti gestori del servizio integrato rifiuti della regione e numerosi Comuni. Qui alcuni dettagli degli eventi del 4 e 5 ottobre.

Le attività sul campo del progetto ora si spostano in Puglia, dove il 25 e il 26 ottobre sono in programma altri due workshop sugli approcci PAYT e KAYT. Il titolo degli appuntamenti, organizzati da IFEL e dall’Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione rifiuti (AGER), è “STRUMENTI INNOVATIVI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI: TARIFFAZIONE PUNTUALE (PAYT) E APPROCCIO KAYT ("CONOSCI QUELLO CHE BUTTI"). L’esperienza del progetto LIFE REthinkWASTE”.

L’appuntamento è a Bari il 25 ottobre presso Villa de Grecis (qui il programma), mentre il giorno dopo Comuni e gestori del servizio integrato sono invitati a Lecce presso la Sala polifunzionale Open Space del Comune (scarica il programma).

La partecipazione è in presenza e ovviamente gratuita, previa iscrizione tramite il form disponibile a questo link: ISCRIVITI.

Fra novembre e dicembre l’attività seminariale si sposterà in Friuli-Venezia Giulia, dove sono in programma tre eventi a Udine e a Pordenone, poi probabilmente in Sicilia e - probabilmente- in altre regioni.

Progetti


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari