Ultimo aggiornamento 24.10.2020 - 17:26

Bozza tracciato di fornitura tributi comunali riscossi con F24

  • 19 Dic, 2016
Pubblicato in: Entrate e Riscossione
Letto: 1899 volte

Pubblichiamo una nuova bozza del tracciato di rendicontazione dei tributi comunali riscossi tramite F24, che l’Agenzia delle entrate- Struttura di gestione – ha tramesso all’Ifel per la pubblicazione sul proprio sito internet. Il nuovo flusso dovrebbe essere utilizzato dalla Struttura di gestione a partire dalle forniture di febbraio 2017.

Come comunicato dall’Ade, la frequenza di fornitura (settimanale) non cambierà e la struttura dei file rimarrà pressoché invariata:

Le novità del nuovo tracciato riguardano in particolare:

  • l’inserimento nei record G2 e G5 di informazioni aggiuntive per consentire al Comune di meglio identificare i casi in cui i bonifici sono scartati/stornati e riemessi (modifica implementata a seguito di alcune richieste di chiarimenti da parte dei Comuni). Nello specifico, è stato aggiunto il flag “stato”, per indicare la situazione della spettanza/accredito e cercare di rendere più immediata l’interpretazione del dato;
  • i criteri di estrazione dei dati e di ordinamento degli stessi all’interno dei file;
  • è stato modificato lo schema esemplificativo del flusso logico per evidenziare meglio la sequenza dei tipi record;
  • è stata estesa a 200 bytes la descrizione dei recuperi “manuali”, così da poter indicare compiutamente i dati dei recuperi connessi all’annullamento dei modelli F24 (1 rigo annullato = 1 rigo di recupero, con l’indicazione dei dati utili a individuare direttamente il versamento annullato).

In allegato la bozza di tracciato di rendicontazione che, a breve sarà disponibile anche su SIATEL.

Twitter

Focus


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari