Ultimo aggiornamento 15.11.2018 - 9:34

Il ruolo degli Enti Locali nella politica di sviluppo rurale: criticità e lezioni apprese nei workshop territoriali CREA - IFEL

  • 19 Giu, 2018
Pubblicato in: Fondi Europei e coesione
Letto: 519 volte

Nell’ambito del Progetto CREA – IFEL sul “Ruolo degli Enti Locali nella politica di sviluppo rurale”, avviato all’inizio del 2017, è stato pubblicato un primo Rapporto tecnico all’esito di alcuni workshop territoriali

 https://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/18352. 

Il Progetto “Comuni e Sviluppo Rurale” è stato avviato dal CREA - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi economica agraria (Crea), ente in house del Ministero per le Politiche agricole, coinvolgendo il Dipartimento fondi europei e investimenti territoriali dell’IFEL – Fondazione ANCI per garantire il punto di vista dei Comuni. Questo primo Rapporto sintetizza le principali criticità e lezioni, emerse durante i seminari, sull’attuazione di interventi cofinanziati dal FEASR di cui sono beneficiari Comuni. Le attività di Progetto, concluse lo scorso febbraio, avevano lo scopo di focalizzare e valutare le criticità incontrate dai Comuni nell'accesso e attuazione delle misure messe in campo dai c.d. programmi di sviluppo rurale (PSR) cofinanziati dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) e indirizzare gli attori istituzionali coinvolti nella programmazione e nella attuazione -ovvero le AdG dei PSR e i Comuni potenziali beneficiari- verso eventuali “aggiustamenti” per ottimizzare l’impatto di tali investimenti pubblici.

La pubblicazione del presente Rapporto di sintesi sui 4 Workshop territoriali è infatti solo propedeutico alla pubblicazione, a breve, del Rapporto tecnico CREA - IFEL sulle principali difficoltà che i Comuni incontrano nella realizzazione delle opere pubbliche cofinanziate dal FEASR (ad es. colli di bottiglia in fase di partecipazione ai bandi e nella realizzazione degli interventi ammessi a finanziamento), contenente raccomandazioni e suggerimenti per aggiustamenti volti a ri-orientare sia i processi decisionali a monte che i processi esecutivi, sia da parte delle Autorità di Gestione dei PSR che da parte dei Comuni beneficiari.

Twitter