Ultimo aggiornamento 09.08.2019 - 7:23

Politica di coesione post 2020: nota IFEL sull'avanzamento del negoziato

  • 20 Mar, 2019

È stata adottata il 14 febbraio la prima deliberazione del Parlamento UE sulle proposte della Commissione Europea su budget e nuovi regolamenti riferiti alla Politica di coesione post 2020; la decisione finale arriverà a conclusione del "trilogo" avviato fra Commissione europea, Parlamento e Consiglio.

I testi di "compromesso", approvati dalla plenaria del Parlamento europeo, apportano alcune importanti modifiche sia di budget sia nel quadro programmatico degli interventi territoriali. Tra le più rilevanti, la previsione di una riserva minima del 5% della dotazione FESR che ciascun Stato membro dovrà destinare ad interventi integrati nelle aree-non urbane con svantaggi territoriali e/o demografici (aree interne) e l’innalzamento dal 6% al 10% della riserva minima della dotazione FESR che gli Stati membri dovranno destinare ad interventi di sviluppo urbano sostenibile.

Il nuovo quadro programmatorio e finanziario che ne deriva è illustrato nella nota dell’Osservatorio politiche di coesione del Dipartimento fondi europei di IFEL, disponibile in allegato.

Twitter

Webinar
In presenza
Seminari