Ultimo aggiornamento 24.02.2020 - 9:51

Ministero dell’Interno, riduzione del Fondo di solidarietà comunale

  • 24 Gen, 2015
TAG:
Letto: 986 volte

Si è svolta il 22 gennaio 2015 presso il Ministero dell'Interno, una riunione della Conferenza Stato-città ed autonomie locali, nel corso della quale è stata fornita l'informazione sui criteri che verranno seguiti per determinare gli importi incrementali delle riduzioni pro-quota del Fondo di solidarietà comunale a carico dei Comuni, delle regioni a statuto ordinario e delle regioni Sicilia e Sardegna, in attuazione della c.d. "spending review".

Per l'anno in corso è prevista un'ulteriore riduzione del Fondo di solidarietà comunale, pari a 100 milioni di euro (le riduzioni, infatti, passano dai 2.500 milioni di euro già previsti per l'anno 2014 ai 2.600 milioni di euro per l'anno 2015 – art. 16, comma 6, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, come modificato dall'art. 1, comma 119 della legge 24 dicembre 2012, n. 228 – Legge di stabilità 2013). Queste riduzioni, come già avvenuto per l'anno 2014 con precedente D.M. 3 marzo 2014, debbono essere ripartite per ciascun ente con apposito decreto di natura non regolamentare del Ministero dell'Interno, sempre in proporzione alla media delle spese sostenute per

consumi intermedi del triennio 2010-2012, desunte dal Sistema informativo sulle operazioni degli enti pubblici (SIOPE).

Twitter

Focus

Webinar
In presenza
Seminari