Ultimo aggiornamento 14.05.2021 - 9:57

TARI-TEFA. PagoPA si affianca alle altre modalità di pagamento

  • 08 Mar, 2021
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 1973 volte

Diamo evidenza al comunicato pubblicato oggi, 8 marzo 2021, sul sito del Mef che fornisce chiarimenti sugli adeguamenti della piattaforma pagoPA e dei sistemi locali necessari per la gestione del versamento unificato TARI-TEFA attraverso il nodo nazionale dei pagamenti. Il comunicato, inoltre, indica alcune prassi che possono agevolare la corretta gestione degli avvisi per l’anno 2021 a fronte del percorso di adeguamento non ancora del tutto compiuto da parte dei partner tecnologici e dei psp che rende necessario posporre al 1° luglio 2021 il versamento unificato con accredito automatico alle province ed alle città metropolitane della quota TEFA.

LEGGI IL COMUNICATO

Si ricorda che il D.M. 21 ottobre 2020 del Ministero dell’economia e delle finanze ha definito le modalità di versamento unificato attraverso pagoPA, per le annualità 2021 e seguenti, assicurando il corretto riversamento alle province e ai comuni delle somme spettanti a titolo di TARI e di TEFA.

Si sottolinea, infine, anche alla luce del chiarimento fornito dal Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione in relazione alle richieste dell’AGCM e dell’ANCI, che sono comunque fatte salve le altre modalità di pagamento previste dalla legislazione vigente in materia di TARI e TEFA, eventualmente adottate dai Comuni come ad esempio il pagamento attraverso il modello F24.

Twitter


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari