Ultimo aggiornamento 23.09.2021 - 11:11

Qualità dell’abitare (PinQua): 271 progetti finanziati per 3,2 miliardi di euro

  • 22 Lug, 2021
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 479 volte

Sono 271 i progetti selezionati dall’Alta Commissione istituita presso il MIMS che saranno finanziati nell’ambito del Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare (PinQua). Le risorse originariamente stanziate dalla legge di bilancio 2020 sono state opportunamente integrate con quelle del Fondo complementare al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), portando così la dotazione complessiva a 3,2 miliardi di euro.

Il Piano, rivolto a Regioni, Comuni e Città metropolitane è finalizzato alla rigenerazione, in un'ottica di innovazione e sostenibilità, di tessuti e ambiti urbani particolarmente degradati e carenti di servizi non dotati di adeguato equipaggiamento infrastrutturale, secondo cinque linee d’azione:

  1. riqualificazione e riorganizzazione del patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale;
  2. rifunzionalizzazione di aree, spazi e immobili pubblici e privati anche attraverso la rigenerazione del tessuto urbano e socioeconomico;
  3. miglioramento dell’accessibilità e della sicurezza dei luoghi urbani e della dotazione di servizi e delle infrastrutture urbano-locali;
  4. rigenerazione di aree e spazi già costruiti, soprattutto ad alta tensione abitativa, incrementando la qualità ambientale e migliorando la resilienza ai cambiamenti climatici anche attraverso l’uso di operazioni di densificazione;
  5. individuazione e utilizzo di modelli e strumenti innovativi di gestione, inclusione sociale e welfare urbano nonché di processi partecipativi, anche finalizzati all’autocostruzione.

ll contributo massimo riconosciuto per ogni proposta ammessa al finanziamento è di 15 milioni di euro che andranno a finanziare le spese tecniche di progettazione, di verifica, validazione, direzione dei lavori, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, collaudo, previste nel quadro economico, nonché le spese per gli imprevisti per un massimo del 10% del costo totale dei lavori e forniture purché inserite anch’esse nel quadro economico.

Come previsto dall’articolo 14 del decreto MIMS n. 395 del 16/09/2020, sono state inoltre ammesse a finanziamento, per un importo massimo di 100 milioni di euro ciascuna, proposte “Pilota” ad alto impatto strategico sul territorio nazionale, orientate all’attuazione del Green Deal e della Digital Agenda.
La graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento è disponibile sul sito del MIMS.

Twitter


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari