Ultimo aggiornamento 27.05.2022 - 11:19

Contributi agli investimenti. I più recenti decreti del Ministero dell’interno in materia di: “messa in sicurezza edifici e territorio”, “manutenzione strade”, “progettazione”

  • 18 Gen, 2022
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 14826 volte

Riportiamo i più recenti comunicati/avvisi pubblicati dalla Direzione centrale finanza locale del Ministero dell’interno relativi all’assegnazione di risorse destinate agli investimenti dei Comuni.

  1. Messa in sicurezza degli edifici e del territorio (art. 1, co. 139, L. 145/2018)
    Con il decreto 8 gennaio 2022 sono state pubblicate le modalità di presentazione delle richieste per l’accesso ai 450 milioni di euro per l’annualità 2022 stanziati dal comma 139 della legge di bilancio 2019 (L. 145/2018) destinati al finanziamento di interventi riferiti a “opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio”.
    Le richieste dovranno essere trasmesse entro il 15 febbraio 2022, esclusivamente in modalità telematica attraverso la Piattaforma di Gestione delle Linee di Finanziamento (GLF), integrata nel sistema di Monitoraggio delle Opere Pubbliche (MOP).
    Ciascun Comune può fare richiesta di contributo per una o più opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio e non possono essere chiesti contributi di importo superiore al limite massimo di:
    • 1.000.000 dii euro per i comuni con una popolazione fino a 5.000 abitanti;
    • 2.500.000 di euro per i comuni con popolazione da 5.001 a 25.000 abitanti;
    • 5.000.000 di euro per i comuni con popolazione superiore a 25.000 abitanti.
    Non possono presentare la richiesta di contributo, i Comuni che risultano beneficiari, per la graduatoria dell'anno 2021, dell'intero contributo concedibile per fascia demografica. I comuni che hanno ricevuto, per l'anno 2021, parte dell'intero contributo richiedibile per fascia demografica, possono presentare una nuova istanza, fino alla concorrenza dell'importo non concesso e/o non richiesto in precedenza.
    Il contributo può essere chiesto solo per la realizzazione di opere, non integralmente finanziate da altri soggetti, secondo il seguente ordine di priorità:
    a. messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico;
    b. messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti;
    c. messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici, con precedenza per gli edifici scolastici, e di altre strutture di proprietà dell'ente.
    L’intero comunicato, il decreto, i modelli per la presentazione della domanda e il manuale utente sono reperibili sul sito del Ministero dell’interno-Direzione centrale finanza locale, ai seguenti link:
    Decreto 8 gennaio 2022
    Comunicato del 10 gennaio 2022
    Circolare n 2 del 13 gennaio 2022

  2. Manutenzione straordinaria delle strade comunali, dei marciapiedi e dell'arredo urbano (art. 1, commi 407-414, L. 234/2021)
    Con il decreto 14 gennaio 2022 sono state assegnate a ciascun Comune le risorse stanziate dall’art. 1, comma 407, della legge di bilancio 2022 finalizzate al finanziamento di investimenti in “manutenzione straordinaria delle strade comunali, dei marciapiedi e dell'arredo urbano”, per un importo di 200 milioni per il 2022 e 100 milioni per il 2023.
    Per l’annualità 2022 gli enti beneficiari sono tenuti ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 30 luglio 2022.
    Con riferimento all’annualità 2022, il contributo in “cifra fissa” in base alla classe demografica di appartenenza, è stato assegnato come segue:
    • 10.000 euro ciascuno ai comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti;
    • 25.000 euro ciascuno ai comuni con popolazione tra 5.001 e 10.000 abitanti;
    • 60.000 euro ciascuno ai comuni con popolazione tra 10.001 e 20.000 abitanti;
    • 125.000 euro ciascuno ai comuni con popolazione tra 20.001 e 50.000 abitanti;
    • 160.000 euro ciascuno ai comuni con popolazione tra 50.001 e 100.000 abitanti;
    • 230.000 euro ciascuno ai comuni con popolazione tra 100.001 e 250.000 abitanti;
    • 350.000 euro ciascuno ai comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti.
    Per l'anno 2023 il contributo è pari alla metà del contributo assegnato per l'anno 2022.
    Il decreto e gli importi assegnati a ciascun comune sono reperibili sul sito del Ministero dell’interno-Direzione centrale finanza locale, ai seguenti link:
    Decreto 14 gennaio 2022
    Comunicato del 14 gennaio 2022

  3. Fondo progettazione enti locali (art. 1, commi 51-58, L. 160/2019 e art. 1, co. 415, L. 234/2021)
    Con il comunicato del 17 gennaio 2022, il Ministero dell’interno ha annunciato l’imminente pubblicazione del decreto contenente le modalità di presentazione delle richieste per l’accesso ai contributi per la progettazione definitiva ed esecutiva relativa ad interventi di “messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade”.
    Si ritiene opportuno ricordare le modifiche introdotte dalla legge di bilancio 2022 sulla misura in questione (co. 415), in particolare:
    • l’incremento della dotazione del Fondo di ulteriori 150 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023 (co. 415, lett. a);
    • Il rinvio al 15 marzo 2022 e al 15 aprile 2022, per la sola annualità 2022, dei termini di scadenza relativi, rispettivamente, alla presentazione delle richieste e all’assegnazione dei contributi (co. 415, lett. b);
    • la modifica all’ordine delle priorità di assegnazione per effetto della quale, per le annualità 2022 e 2023, gli interventi dovranno essere prioritariamente destinati ad “opere pubbliche nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), approvato con Decisione del Consiglio ECOFIN del 13 luglio e notificato all’Italia dal Segretariato generale del Consiglio con nota del 14 luglio 2021” (co. 415, lett. b).
    Il testo del comunicato del Ministero dell’interno-Direzione centrale finanza locale è reperibile al seguente link:
    Comunicato del 17 gennaio 2022

Twitter


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari