Ultimo aggiornamento 05.10.2022 - 14:58

Regolazione rifiuti: On line la Piattaforma ARERA per l’inserimento dei PEF 2022-2025

  • 14 Apr, 2022
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 5054 volte

Con un comunicato del 12 aprile 2022, ARERA informa che a partire dalla stessa data è stata resa disponibile sul portale dell’Autorità la piattaforma per la trasmissione degli atti, dei dati e della documentazione elencati all'art. 7 della deliberazione 363/2021/R/rif, come elaborati nel rispetto dei criteri e delle modalità di cui all’Allegato A al medesimo provvedimento, come integrato ad opera delle deliberazioni 459/2021/R/RIF e 68/2022/R/RI, nonché sulla base dei chiarimenti applicativi di cui alla determinazione n. 2/2021-DRIF, ed in particolare:

  • il Piano Economico Finanziario relativo all’anno 2022-2025, redatto impiegando il tool di calcolo di cui all’Allegato 1 della determinazione n. 2/2021-DRIF, e riferito al singolo Ambito tariffario;
  • la Relazione di accompagnamento predisposta secondo lo schema fornito nell’Allegato 2 della determinazione n. 2/2021-DRIF;
  • la/e dichiarazione/i di veridicità del gestore/i, ivi inclusa/e quella/e del comune ove questo si qualifichi come gestore del servizio integrato o di uno o più dei servizi che lo compongono, predisposta/e secondo lo/gli schema/i di cui agli allegati 3 e 4 della determinazione n. 2/2021-DRIF;
  • la/e delibera/e di approvazione del PEF per il periodo 2022-2025 e dei corrispettivi tariffari relativi all’Ambito tariffario per l’anno 2022.

I soggetti tenuti alla trasmissione dei dati sono gli Enti territorialmente competenti, ovvero l’Ente di governo dell’Ambito, laddove costituito ed operativo, o, in caso contrario, il Comune (ovvero la Regione, o la Provincia autonoma, come indicato dall’articolo 1, co.1 del MTR-2). Per poter accedere alla piattaforma è necessaria l’iscrizione all’Anagrafica Operatori, come specificato nella Guida alla compilazione per la raccolta dati pubblicata da ARERA, che riporta le istruzioni per la compilazione delle maschere e della modulistica e per la trasmissione della documentazione richiesta. Restano naturalmente valide le credenziali già ottenute dall’Ente in occasione della trasmissione dei PEF 2021.

L'inserimento dei dati e delle informazioni sulla piattaforma ARERA è possibile esclusivamente tramite la raccolta on line, e deve essere effettuato entro 30 giorni dall'adozione delle pertinenti determinazioni ovvero dal termine stabilito dalla normativa statale di riferimento, ovvero il termine per l’approvazione del regolamento e delle tariffe Tari e tariffa corrispettiva, che per il 2022 è ad oggi fissato al 30 aprile dal Decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228, comma 5-quinquies, art. 3. In proposito, molte situazioni locali (Comuni o Ambiti, anche di livello regionale) denunciano gravi difficoltà a chiudere in tempo le attività propedeutiche per la formulazione e approvazione dei PEF 2022 ed è quanto mai auspicabile che sia accolta la richiesta dell'Anci per un chiarimento normativo che sancisca lo spostamento del termine al 31 maggio prossimo (peraltro in coerenza con il termine del bilancio di previsione degli enti locali).

ARERA ha istituito un numero verde (800 707 337) per informazioni e supporto di tipo tecnico. Il numero è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30. In alternativa, è possibile utilizzare l'indirizzo di posta elettronica: , specificando nell'oggetto "Raccolta dati: Tariffa Rifiuti 2022-2025 - Ente territorialmente competente" e indicando nome, cognome, telefono diretto, ragione sociale e codice Autorità.

Si ricorda che IFEL ha istituito un servizio di supporto ai Comuni per la compilazione del PEF, mettendo a disposizione il materiale di ausilio alla compilazione del Modello di simulazione dei costi efficienti del servizio, che per il 2022 è stato predisposto da ARERA, in una sezione dedicata alla Regolazione rifiuti del proprio sito internet. Nella stessa sezione è anche possibile accedere ad una raccolta di note esplicative/di commento ai provvedimenti dell’Autorità, di webinar di approfondimento con relative slide illustrative e di ogni altro materiale utile alla comprensione della nuova regolazione.

Infine, si ricorda che è sempre attivo l’indirizzo , per quesiti relativi alla regolazione e, più in generale, sul prelievo sui rifiuti.

Progetti


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari