Ultimo aggiornamento 31.01.2023 - 8:19

Milleproroghe, Canelli: “Accolte richieste Anci, ora intervenire su flessibilità”

  • 17 Gen, 2023
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 306 volte

“Il Milleproroghe ha recepito diverse misure segnalate dall’Anci: dalla proroga dei termini per le assunzioni degli assistenti sociali, all’assegnazione di incarichi temporanei per le scuole infanzia paritarie, fino alle proroghe del termine per l’aggiudicazione di interventi di edilizia e messa a norma degli edifici scolastici. Norme utili a cui però mancano interventi sulla flessibilità finanziaria, sugli enti in disavanzo, sull’ampliamento della platea dei comuni che possono intervenire sulla definizione agevolata dei carichi a ruolo e sulla tenuta finanziaria delle società partecipate”. Lo ha detto il sindaco di Novara e delegato Anci alla Finanza locale, Alessandro Canelli, intervenuto in audizione al Senato sul Milleproroghe davanti alle commissioni riunite Bilancio e Affari costituzionali.

“Le richieste fatte da Anci e accolte – ha spiegato Canelli – contribuiscono solo parzialmente a delineare un quadro certo e stabile per il triennio 2023-25, in particolare sotto il profilo finanziario. Per questo abbiamo individuato quattro principali aree di intervento su cui chiediamo al Parlamento un supplemento di attenzione, così da consentire di facilitare la gestione delle amministrazioni comunali”.
“Per prima cosa – ha continuato il delegato Anci – chiediamo più flessibilità della gestione finanziaria, partendo dalla proroga all’utilizzo degli avanzi di amministrazione anche nelle fasi di gestione e assestamento del bilancio. Riteniamo poi necessario reiterare anche nel 2023 altre norme ordinamentali straordinarie quali il sostegno ai processi di risanamento degli enti in disavanzo e la facoltà di applicare strumenti di agevolazione dei pagamenti anche ai carichi non affidati all’Agenzia delle Entrate-Riscossione. E poi misure per la tenuta finanziaria delle società partecipate dagli enti locali, in particolare, di quelle in perdita per tre esercizi consecutivi”.

Nel documento presentato, il sindaco di Novara ha poi elencato altri interventi di interesse per i Comuni, tra cui la la proroga a tutto il 2025 dell’operatività Fondo per contenziosi connessi a sentenze esecutive relative a calamità o cedimenti, che non comporta maggiori oneri finanziari, la proroga al 31 dicembre 2023 del termine per l’aggiudicazione degli interventi finanziati nell’ambito delle politiche di coesione, la facoltà di effettuare assunzioni a tempo determinato del personale di Polizia locale anche in deroga alle limitazioni della spesa per i contratti a tempo determinato e la possibilità per i segretari comunali di restare in servizio fino ai 70 anni di età, su base volontaria.

Progetti


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari