Ultimo aggiornamento 23.05.2024 - 16:14

La definizione agevolata dei contenziosi e lo stralcio dei crediti, a seguito delle modifiche del decreto Milleproroghe

  • 01 Mar, 2023
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 6590 volte

Il decreto-legge 29 dicembre 2022, n. 198, definitivamente convertito dalla legge 24 febbraio 2023, n. 14 (G.U. n. 49 del 27 febbraio scorso), reca una serie di modifiche alle disposizioni previste dalla legge di Bilancio 2023 (legge n. 197/2022), con riferimento sia alla definizione del contenzioso pendente, sia allo stralcio delle cartelle esattoriali di valore fino a mille euro.

In particolare, la nuova normativa ha ampliato in maniera importante la varietà delle definizioni agevolate che può essere recepita dai Comuni, con apposite delibere regolamentari da adottarsi entro il termine perentorio del 31 marzo 2023: alla definizione delle liti pendenti – già applicabile da parte dei Comuni in forza dell’art. 1, comma 205, legge n. 197/2022 – si sono aggiunte la conciliazione agevolata, la rinuncia ai ricorsi per Cassazione e l'istituto della regolarizzazione degli omessi versamenti. In proposito, è importante precisare che i Comuni, nell’esercizio della propria potestà regolamentare, possono legittimamente decidere di regolamentare solo alcuni di tali istituiti. In altre parole, l'ente potrà scegliere, a sua discrezione, se e quali istituti regolamentare.

Oltre ai predetti interventi, sono introdotte nuove facoltà esercitabili dal Comune. In particolare:

  • si riaprono i termini di approvazione della delibera comunale di non adesione allo stralcio parziale dei crediti iscritti a ruolo fino a mille euro (posti anch'essi al 31 marzo 2023);
  • sempre con riferimento ai crediti di valore non inferiore a mille euro, si introduce la nuova possibilità di deliberarne lo stralcio totale;
  • viene chiarito, per via normativa, il processo deliberativo degli atti adottati dal Comune in materia di stralcio o di definizione del contenzioso, con i connessi requisiti in termini di pubblicazione ed efficacia degli atti stessi.

Pubblichiamo una nota di approfondimento e uno schema di regolamento sulla definizione delle controversie tributarie con l'avvertenza che le definizioni agevolate dei contenziosi in corso costituiscono un'opportunità importante per abbattere attività amministrative complesse e onerose per i Comuni e concentrare le risorse degli uffici sulla gestione attiva dei tributi locali.

Per maggiori approfondimenti, si consiglia la visione del webinar "Le definizioni di interesse dei Comuni: stralcio cartelle e contenzioso tributario" del 1° marzo 2023, disponibile, insieme ai relativi materiali, all'interno della piattaforma della Scuola IFEL, accessibile a tutti previa iscrizione.

Il video del webinar è disponibile anche in libera fruizione sul canale YouTube della Scuola IFEL.

Progetti

Podcast - Gazzetta IFEL


Webinar
e-Learning

In presenza

Seminari