Ultimo aggiornamento 22.06.2018 - 13:28

DL "Fiscale". La nota di lettura ANCI-IFEL del decreto legge 148

  • 12 Dic, 2017
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 3296 volte

Pubblichiamo la nota di lettura degli articoli di maggiore interesse contenuti nel decreto legge n. 148 del 2017, recante “Disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili” (D.l. "Fiscale"), convertito nella legge n. 172/2017.

Il decreto contiene diverse novità di interesse per i comuni. Si ricordano anzitutto quelle in materia di estensione della definizione agevolata dei carichi fiscali, tra cui l’estensione della definizione agevolata alle ingiunzioni di pagamento notificate entro il 16 ottobre 2017; gli enti territoriali potranno infatti stabilire con apposita delibera, entro il 3 febbraio 2018, l'esclusione delle sanzioni relative alle entrate, anche tributarie. Inoltre, a partire dal 2018, i proventi derivanti dagli oneri di urbanizzazione potranno essere destinati anche alle spese di progettazione per opere pubbliche; dalla stessa data è prevista l’estensione dello split payment a tutte le società controllate dalla P.A. Inoltre, sono state apportate significative modifiche alla disciplina dello spesometro, la più significativa delle quali è l’esclusione, per le amministrazioni pubbliche, dell’invio dei dati relativi a fatture emesse nei confronti dei consumatori finali. Il provvedimento reca altresì misure per gli enti colpiti dagli eventi sismici del 2017 e 2018 e per gli enti colpiti nel 2018 da calamità naturali, nonché in materia di ricostruzione post sisma con riferimento agli eventi sismici del 2009 e del 2012. Infine, con riferimento alla riscossione delle entrate locali, va ricordato che l’obbligo di affidare ai soggetti iscritti all’albo di cui all’art. 53 del D.Lgs. 446/1997 anche le attività di supporto propedeutiche all’accertamento e alla riscossione, è stato abrogato dall'art. 1, comma 39 della Legge di Bilancio 2018.

 

 

Pubblicazioni in evidenza

Twitter