Ultimo aggiornamento 14.11.2018 - 11:26

SIOPE+ - L'avvio per i Comuni. Istruzioni per l'uso

  • 02 Nov, 2017
Pubblicato in: Ifel Informa
Letto: 18124 volte

L’art. 1, comma 533, della legge 232 del 2016 (legge di bilancio 2017), prevede un intervento di sviluppo del SIOPE, denominato SIOPE+, che ha l’obiettivo di migliorare il monitoraggio dei tempi di pagamento dei debiti commerciali delle amministrazioni pubbliche, demandando la definizione delle modalità e dei tempi di attuazione a successivi decreti del Ministero dell’economia e delle finanze.

Il Decreto MEF del 14 giugno 2017, così come modificato dal Decreto MEF del 25 settembre 2017, ha disciplinato:

Il Decreto MEF del 30 maggio 2018 ha esteso SIOPE+ a tutti gli enti soggetti alla rilevazione SIOPE e, quindi, anche alle Unioni di Comuni, Comunità Montane, Comunità Isolane e agli altri enti locali indicati dall’articolo 2 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, fissando come data di avvio il 1° gennaio 2019.

Lo stato di adozione di SIOPE+ nei Comuni al 12 novembre 2018

Approfondisci

Tutti i Comuni oltre i 10.000 abitanti coinvolti dalle scadenze del 1° aprile 2018 e del 1° luglio 2018 hanno avviato a regime SIOPE+. Si tratta di 1.219 Comuni di cui 104 sopra i 60.000 abitanti e 1.115 tra i 10.001 e i 60.000 abitanti.

I Comuni fino a 10.000 abitanti soggetti alla scadenza del 1° ottobre 2018 sono 6.589.
La figura seguente riporta la dinamica con cui sta crescendo nel tempo il numero di Comuni di fascia demografica inferiore che ha adottato SIOPE+, secondo un monitoraggio settimanale che viene rappresentato dal 23 luglio 2018 (s1). Nel mese di settembre, a ridosso della scadenza normativa, la curva ha incominciato ad assumere un andamento “simil esponenziale” con una crescita media di oltre 10 punti percentuali a settimana.

 SIOPE GRAFICOElaborazione IFEL su dati Banca d'Italia

Al 12 novembre soltanto 21 Comuni non hanno incominciato le attività di collaudo.
Si invitano i Comuni che stiano riscontrando problemi nell’attuazione delle previsioni legate a SIOPE+ a segnalarli all’indirizzo di posta elettronica


Le amministrazioni pubbliche dovranno colloquiare con il proprio tesoriere esclusivamente in modalità telematica:

  • utilizzando ordinativi informatici emessi secondo lo standard OPI (Ordinativo di Pagamento e Incasso) e gli Schemi XSD, emanati dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID);
  • trasmettendo gli ordinativi per il tramite dell’infrastruttura SIOPE+ e nel rispetto delle regole di colloquio definite da MEF, Banca d’Italia ed AgID.

L’avvio a regime è subordinato al superamento di alcune attività di collaudo (cfr. Piano di Collaudo) che possono essere svolte a partire da tre mesi prima dell’avvio a regime previsto per ciascun comparto di enti. I Comuni fino a 10.000 abitanti, invece, dispongono dell’ambiente di collaudo a partire dal 1° giugno 2018.

Agli enti che non sono in grado di aggiornare i propri sistemi informatici la Ragioneria Generale dello Stato rende disponibile un servizio gratuito per la predisposizione e trasmissione degli ordinativi informatici di incasso e pagamento (OPI) al nodo SIOPE+ realizzato dalla Banca d’Italia.
Descrizione del servizio "OPI Gratuito"
Modalità di adesione
.

Strumenti di supporto

- WEBINAR – Da SIOPE a SIOPE+: il monitoraggio dei tempi di
pagamento della PA

- WEBINAR - SIOPE+: il servizio OPI gratuito - Prima edizione
- WEBINAR - SIOPE+: le regole di colloquio
- WEBINAR - SIOPE+: le regole tecniche OPI
- WEBINAR - SIOPE+: il servizio OPI gratuito - Seconda edizione
FAQ riguardanti la registrazione e l’autenticazione a SIOPE+
- FAQ di carattere normativo-contabile

Incontri territoriali

Calendario

Per maggiori informazioni

Documentazione tecnica

Le regole di colloquio

- Regole di colloquio (aggiornate a giugno 2018)
Gestione autenticazione applicativa (A2A) con certificati digitali
- Manuale per la registrazione e autenticazione a SIOPE+
Guida all'utilizzo delle funzioni in PCC per gli enti a regime SIOPE+
- Linee Guida per lo sfruttamento ottimale dell’interfaccia A2A di SIOPE+
- Piano di collaudo aggiornato al 25 giugno 2018
- Schede tecniche prossime modifiche OPI

Lo standard OPI emanato da AGID

Versioni in vigore fino al 31 gennaio 2018 (in collaudo) e fino al 28 marzo 2018 (in produzione):
- Regole tecniche OPI v. 1.2.3 
- Schemi XSD v. 1.2.2a

Versioni in vigore dal 1° febbraio 2018 al 25 marzo 2018 (in ambiente di collaudo):
- Regole tecniche OPI v. 1.2.4
- Schemi XSD v. 1.2.4

Versioni in vigore dal 26 marzo 2018 (in ambiente di collaudo) e dal 29 marzo 2018 (in ambiente di produzione):
- Regole tecniche OPI v. 1.2.4
- Schemi XSD v.1.2.4.a
- Change log v. 1.0

Versioni in vigore dal 1° luglio 2018 (in ambiente di collaudo) e dal 1° ottobre 2018 (in ambiente di produzione):
- Regole tecniche OPI v. 1.2.4
- Schemi XSD v.1.2.4.b

Versioni in vigore dal 1° novembre 2018 (in ambiente di collaudo) e dal 1° gennaio 2019 (in ambiente di produzione):
- Regole tecniche OPI v. 1.3.1

Normativa

Art. 1, co. 533 della legge 232 del 2016 (legge istitutiva):

533. All'articolo 14 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, dopo il comma 8 sono inseriti i seguenti:
“8-bis. Al fine di favorire il monitoraggio del ciclo completo delle entrate e delle spese, le amministrazioni pubbliche ordinano gli incassi e i pagamenti al proprio tesoriere o cassiere esclusivamente attraverso ordinativi informatici emessi secondo lo standard Ordinativo Informatico emanato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), per il tramite dell’infrastruttura della banca dati SIOPE gestita dalla Banca d’Italia nell’ambito del servizio di tesoreria statale. Le modalità con cui enti e tesorieri scambiano gli ordinativi informatici con l’infrastruttura SIOPE sono definite da apposite regole di colloquio definite congiuntamente con l’AgID e disponibili nelle sezioni dedicate al SIOPE del sito internet istituzionale del Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato. I tesorieri e i cassieri non possono accettare disposizioni di pagamento con modalità differenti da quelle descritte nel periodo precedente.
8-ter. Con decreti del Ministero dell’economia e delle finanze, sentite la Conferenza unificata e l’AgID, sono stabiliti le modalità e i tempi per l’attuazione delle disposizioni di cui al comma 8-bis.”

Decreto MEF del 14 giugno 2017
Decreto MEF del 25 settembre 2017
Decreto MEF del 28 febbraio 2018 (avvio anticipato di SIOPE+ per singoli enti)
Decreto MEF del 30 maggio 2018 (estensione di SIOPE+ a tutti gli enti in SIOPE tra cui Unioni di Comuni e Comunità Montane)

Twitter